"L'Arminuta" di Donatella Di Pietrantonio e "Sulle mie tracce" di Gregor von Rezzori Gruppo di Lettura “Andrea Zanzotto”

Ci si incontrerà in Biblioteca alle ore 20.45 di mercoledì 30 settembre 2020

per una chiacchierata sui libri proposte per l'estate:

L' Arminuta di Donatella Di Pietrantonio

L'Arminuta di Donatella Di Pietrantonio (Einaudi) è un libro che non può lasciare indifferenti. Narrato in prima persona, è la storia di una bambina che viene restituita. Vissuta fino a 13 anni con quella che pensava fosse la sua famiglia, l'Arminuta viene improvvisamente catapultata in un'altra realtà, dalla città al paese, dall'agiatezza alla povertà o poco più. Orfana di due genitori viventi, spedita come un pacco, non conosce le ragioni di questo cambiamento così improvviso.


Sulle mie tracce di Gregor von Rezzori

Riflessione sul ruolo della «storia in una vita» - come scrive Andrea Landolfi - più che racconto della propria vita, Sulle mie tracce è un'autobiografia «autentica» e anomala nello stesso tempo. La storia è quella dell'intero Novecento, di cui Gregor von Rezzori, testimone partecipe, ripercorre abissi e speranze, isolando con lucida perentorietà i punti di svolta: l'Anschluss del 1938, la riforma monetaria tedesca del 1948, la caduta del muro di Berlino nel 1989, momenti in cui netta e ineludibile è la percezione che nulla potrà più essere ciò che era.
Non meno straordinaria la vita: galleria di luoghi, volti, passioni, restituita dal protagonista in tutta la sua ricchezza. Ci sono la Czernowitz «mitica» dell'infanzia, l'incanto dei boschi dei Carpazi, la Vienna «proteiforme » degli anni Trenta, Bucarest, serbatoio inesauribile di immagini e di storie, Berlino resa «sdentata» dai bombardamenti, la Amburgo «ariosa» del dopoguerra, Parigi, Roma, e infine l'angolo di Toscana sui colli del Valdarno riparo di una vecchiaia generosa e appagata. Poi gli affetti: famigliari, amici, amori, cani, cavalli; e gli incontri: indovini, editori, albergatori che hanno vissuto giorni migliori, ereditiere e amazzoni; tra gli altri, un giovane Von Karajan che dirige «con zelo» sotto le bombe, Louis Malle, Marcello Mastroianni, Brigitte Bardot e Jeanne Moreau, Indro Montanelli e Federico Zeri,Volker Schlöndorff e Giangiacomo Feltrinelli.

Il libro lo procura la Biblioteca.

Cos'è un Gruppo di Lettura?

Un Gruppo di lettura è formato da persone accomunate dal piacere di leggere e di parlare di ciò che hanno letto.

Il nostro GdL, non prescrittivo e libero. si riunisce di norma una volta al mese, secondo un calendario e dei percorsi o scelte di lettura condivise, proponendo letture "comuni" per poi riunirsi per confrontare senza pregiudizi e in modo informale le esperienze di lettura, i pensieri, le idee, i collegamenti che la lettura ha suscitato. Insomma un reciproco scambio per apprezzare la bellezza e la malia della letteratura

Puoi partecipare. Ti aspettiamo.

https://www.primiero.events/e/3322/larminuta-di-donatella-di-pietrantonio-e-sulle-mie-tracce-di-gregor-von-rezzori
^ Top